COME SI SVOLGE LA PERIZIA ASSICURATIVA

PERIZIA ASSICURATIVA
Il perito assicurativo nominato dall’Assicurazione tenterà di metterti subito dei soldi in mano (ovviamente molto meno di quello che ti spetterebbe) e farti firmare la liberatoria per non poter pretendere più nulla.

COME SI SVOLGE LA PERIZIA ASSICURATIVA IN CASO DI DANNI COPERTI DA ASSICURAZIONE E PERCHÉ’ NESSUNO TI DICE CHE PUOI AVVALERTI DI UN PERITO CHE STA DALLA TUA PARTE

Dopo aver subito un danno coperto da assicurazione arriva il momento della perizia assicurativa ovvero dell’accertamento tecnico fatto da un Perito assicurativo incaricato dall’assicurazione per stimare l’entità del danno subito dall’assicurato.

Il sopralluogo del Perito Assicurativo è certamente uno dei momenti che più preoccupa gli assicurati, infatti loro malgrado si vedono impelagati in una serie di procedimenti a volte un po’ troppo oscuri, lunghi e macchinosi dei quali non conoscono lo scopo e soprattutto le conseguenze sull’entità del risarcimento che verrà poi deciso dall’Assicurazione.

Per fare il punto della situazione, e chiarire possibili dubbi, vogliamo provare ad illustrare come funziona una perizia assicurativa, a che cosa serve e in che modo il Perito raggiunge i suoi obiettivi.

Con la perizia assicurativa si devono sostanzialmente raggiungere due obiettivi:

  • capire e dimostrare se le cause che hanno cagionato il danno sono o meno ricomprese nelle condizioni di polizza;
  • riuscire a stimare l’entità dei danni subiti perché venga disposto un apposito risarcimento da parte della compagnia assicurativa, a favore di chi ha subito il sinistro.

La perizia assicurativa è il documento più importante della liquidazione di un risarcimento danni. Il perito assicurativo è dunque colui è incaricato di valutare e quantificare il danno per conto della compagnia è dunque il perito dell’assicurazione che gli suggerire se fare un’offerta di risarcimento e di quanto deve essere quell’offerta risarcitoria.

Come si può facilmente immaginare (o come avrete già sperimentato) si tratta di un momento estremamente delicato, quello in cui è più facile che insorgano delle controversie tra l’assicurato e la compagnia assicuratrice.

Il perito incaricato dall’assicurazione, per legge, deve essere un libero professionista indipendente, non deve essere legato alle compagnie o a chi potrebbe svolgere le operazioni di riparazione dei beni danneggiati egli deve fornire la sua consulenza in perfetta autonomia e libero da ogni tipo di condizionamento.

Anche se l’intento della legge è quello di garantire l’assicurato per fargli ottenere un giusto risarcimento del danno subito è pur vero che il Perito è pagato dall’assicurazione e dunque pensate voi a cosa capiterebbe ad un perito se fosse nelle sue valutazioni troppo favorevole ai danneggiati piuttosto che all’assicurazione. Semplice ed ovvio l’assicurazione si rivolgerebbe per il futuro ad altri periti.

Non è raro, purtroppo, che l’assicurato risulti dunque troppo deluso da quanto l’assicurazione gli propone come risarcimento e molto spesso, in seguito ad una perizia assicurativa, di creano delle controversie tra cliente e assicuratore, abbastanza difficili da risolvere.

Le norme prevedono che le perizie sulla stima dei danni e l’individuazione delle cause debbano essere approntate, da parte della compagnia d’assicurazioni, entro pochi giorni da quando avviene la comunicazione ufficiale del sinistro che, e a sua volta, deve essere inoltrata al danneggiato in tempi brevi.

Ma di che cosa si deve occupare un perito?

Il perito ha, tra le proprie responsabilità, quella di tentare un’esatta ricostruzione delle cause del danno, al fine di accertare le responsabilità dei singoli o di terzi.

perito assicurativo di parte
Un perito assicurativo di parte può aiutarti ad avere il massimo indennizzo.

Dopo aver redatto la sua perizia assicurativa concorda con l’assicurazione l’entità dell’indennizzo da proporre al danneggiato.

E’ dunque chiaro che è estremamente importante avvalersi di un proprio Perito di parte per affiancare in contraddittorio il Perito dell’assicurazione in modo da avviare con lui un confronto in tutte le fasi delle operazioni peritali al fine di ottenere poi il massimo possibile dal risarcimento del danno.

Perché nessuno ti dice che ti puoi avvalere di un perito assicurativo di parte?

Purtroppo sia l’Assicurazione sia il perito assicurativo nominato dalla stessa omettono spesso di ricordare all’assicurato della sua facoltà di avvalersi di un proprio perito di parte che per di più ha un costo che è spesso a carico della polizza stessa e dunque dell’assicurazione. Il perito nominato dall’assicurazione ovviamente non ha nessun interesse ad avere un perito di parte assicurato che gli fa le pulci, questo infatti gli comporta solo un maggior lavoro che non gli viene riconosciuto dall’Assicurazione e dunque tace.

ORA CHE LO SAI NON ESITARE e:

CONTATTACI

Articoli simili che potrebbero interessarti

Lascia un Commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato.