PERITO ASSICURATIVO RISARCIMENTO DANNI DA INCENDIO

PERITO RISARCIMENTO DANNI DA INCENDIO

L’Assicurazione Incendio Casa copre normalmente i danni materiali causati a beni mobili o immobili da Incendio, fulmine, esplosione, scoppio o altri eventi se previsti che possono innescare l’incendio.

Definizione di Incendio secondo le polizze assicurative incendio casa

Secondo la definizione assicurativa del termine, l’incendio è “la combustione, con fiamma, di beni materiali al di fuori del focolare, che può autoestendersi e propagarsi”.

perito di parte per il risarcimento danni da incendio
Prima è bene che intervengano loro (i Vigili del Fuoco) subito dopo è importante far intervenire un perito di parte per il risarcimento danni da incendio

Dunque per potersi parlare di incendio coperto da polizza, lo sviluppo di una fiamma è necessario perché si possa parlare di incendio indennizzabile, e qui possono nascere i primi problemi relativi alla risarcibilità di un danno da incendio che non abbia sviluppato vere e proprie fiamme, sarà compito del vostro perito assicurativo risarcimento danni da incendio dover dimostrare ove possibile che il danno è risarcibile.

Come visto dalla definizione assicurativa di incendio casa, la fiamma deve altresì estendersi al di fuori del proprio punto d’origine e danneggiare altri beni materiali presenti nelle vicinanze.

Vediamo un paio di esempi di possibili danni da incendio che possono capitare in casa:

  1. Quando si accende il fornello a gas della cucina vi è una fiamma che normalmente resta circoscritta allo al fornello acceso, senza estendersi. Se accidentalmente la fiamma dovesse propagarsi dal fornello a gas danneggiando altre cose vicine o addirittura parte dell’abitazione, si sarà in presenza di un incendio che ha provocato danni da incendio risarcibili dalla polizza di assicurazione.
  2. A volte capita che una combustione si propaghi senza fiamma, è una situazione particolare ma che può accadere spesso ad esempio nelle travi di legno di tetti o solai, questo accade quando vi è poca aria, i danni possono essere notevoli, ma le assicurazioni tendono a non considerarlo un incendio risarcibile il vostro perito assicurativo risarcimento danni da incendio dovrà anche qui dimostrare, ove possibile che il danno da incendio è risarcibile.

Come valuta il rischio Incendio l’Assicuratore e perché chiedere una perizia di parte sul rischio incendio?

La copertura assicurativa per danni da incendio può interessare la casa, l’ufficio, il condominio, il capannone di un’Azienda, l’arredamento, le merci, le attrezzature, ecc.

Il rischio incendio che si assume l’Assicurazione sarà tanto più alto quanto maggiore è il materiale combustibile utilizzato per costruire i beni coperti da polizza.

Assicurare una casa con strutture portanti in cemento armato compreso il tetto costerà certamente meno che assicurare una baita in montagna costruita interamente in legno.

Se si assicurano contro l’incendio le merci di un magazzino si pagherà molto di più se si tratta di pneumatici piuttosto che un magazzino di piastrelle.

Il grado di rischio incendio ai fini assicurativi dipende molto dalla destinazione d’uso del fabbricato coperto da polizza incendio ovvero cambia se l’immobile è un negozio, un’abitazione o un industria.

Un altro elemento che le assicurazioni valutano è se un fabbricato pur costruito con materiali incombustibili, ma è utilizzato come deposito di materiali infiammabili o addirittura esplosivi, il rischio incendio è comunque molto elevato e in questo caso sarà la destinazione d’uso l’elemento considerato dall’assicurazione per valutare il rischio incendio e di conseguenza l’entità del premio.

Non solo il fabbricato da assicurare per l’incendio viene valutato, ma si analizza anche l’esistenza nelle adiacenze di condizioni che potrebbero aggravare il rischio (boschi, depositi di sostanze infiammabili, altri fabbricati ad alto rischio d’incendio ecc.).

Purtroppo non sempre tutte queste valutazioni vengono fatte dall’Assicurazione e vengono applicati premi alti pur in presenza di rischi d’incendio bassi. In questi casi è bene farsi fare una perizia sul rischio d’incendio e con quella richiedere una riduzione del premio assicurativo. La perizia di parte sul rischio incendio potrà anche individuare delle misure da adottare per ridurre il rischio incendio ed in tal modo ridurre il premio assicurativo per l’incendio. Questi interventi a volte si ripagano in poco tempo proprio grazie alla riduzione del rischio che si è attuato.

Cosa rimborsa la polizza incendio in caso di danni subiti?

La polizza Incendio rimborserà tutti i danni materiali e diretti causati dall’incendio.

Se la polizza di assicurazione incendio riguarda un’immobile dato regolarmente affittato, i danni indennizzati sono quelli che l’incendio ha causato direttamente alle mura, agli impianti, eventualmente al contenuto dell’abitazione, e non quelli relativi, ad esempio, alla perdita del canone di locazione in quanto non è un danno diretto e materiale, a meno che sia prevista nella polizza incendio un’apposita estensione di garanzia.

Oltre ai danni materiali e diretti la polizza incendio può assicurare anche i danni consequenziali, ovvero i danni pur non direttamente causati dall’incendio, ne sono comunque conseguenti.

Ad esempio se l’incendio ha dato origine anche a fumi, gas, vapori, mancata o anormale produzione o distribuzione di energia elettrica, termica, idraulica, mancato o anormale funzionamento di impianti di riscaldamento o condizionamento, mancato o anormale funzionamento di apparecchiature elettroniche. I danni causati da questi eventi alle cose assicurate, sono quindi ricompresi nella garanzia base Incendio.

Cosa non ci rimborsa la polizza incendio?

Nelle polizze incendio base a volte, specie in quelle vecchie, sono esclusi dal risarcimento danni da incendio i danni:

  • che si verificano in occasione di guerra, tumulti popolari, scioperi, sommosse, occupazione militare, invasione.
  • che si verificano in occasione di esplosione o radiazione nucleare.
  • causati da atti vandalici, di terrorismo, di sabotaggio organizzato.
  • causati con dolo o colpa grave dell’Assicurato (es: l’Assicurato che di proposito da fuoco alla propria abitazione per sua volontà o anche per sua colpa purché grave e senza dolo).
  • causati da terremoti, eruzioni vulcaniche, inondazioni, alluvioni.
  • causati da furto o smarrimento delle cose assicurate avvenuti durante l’incendio.
  • subiti da macchine o impianti nei quali si è verificato uno scoppio per usura, corrosione o difetti di materiali.
  • causati da fenomeno elettrico.
  • subiti dalle merci in refrigerazione.
  • Indiretti (mancanza di locazione, di godimento dell’immobile, di reddito commerciale).

Quali sono le principali estensioni di garanzia che posso avere in una polizza incendio?

perizia per stima danni da incendio assicurazione
Il perito assicurativo esperto in incendi che ti può essere utile per ottenere il minassimo risarcimento danni da incendio non ti costa nulla perché il suo costo è coperto dalla polizza stessa. Il perito assicurativo che sta dalla tua parte con la  perizia per stima danni da incendio da contrapporre all’assicurazione ti farà ottenere molto di più di quanto ti può offrire l’assicurazione.

Alcune esclusioni come quelle sopra richiamate possono in realtà essere derogate con delle apposite estensioni della garanzia incendio base, ad esempio:

  • AUTOCOMBUSTIONE: Copre i danni che possono subire alcuni beni per la loro naturale esposizione a combustione spontanea (es: la paglia).
  • DANNI A MERCI IN REFRIGERAZIONE: Copre i danni subiti dalle merci conservate in celle frigorifere, in conseguenza all’incendio, a un guasto o una rottura accidentale dell’impianto frigorifero.
  • FENOMENO ELETTRICO: Copre i danni subiti dai beni assicurati a causa di scariche o altri fenomeni elettrici come anche il fulmine.
  • URTO DI VEICOLI STRADALI: Copre i danni subiti dal fabbricato in conseguenza dell’urto di veicoli di terzi non identificati.
  • PERDITA DI PIGIONE: Copre la perdita del canone di locazione dei locali affittati e danneggiati dall’incendio.
  • ONORARIO DEI PERITI DI PARTE: Copre le spese sostenute per la perizia di parte sui danni da incendio fatta da un professionista gradito e nominato direttamente dall’assicurato. Quindi è chiaro che avvalersi di un perito di parte per il risarcimento danni da incendio non costa nulla e comunque dà sempre ottimi risultati ai fini dell’ottenimento del massimo indennizzo possibile per danni da incendio. Per avere il massimo risarcimento danni da incendio fatti dunque aiutare da un perito esperto nel risarcimento danni da incendio.
  • SPESE DI DEMOLIZIONE E SGOMBERO: Copre le spese sostenute dall’assicurato per demolire e sgomberare i residui del sinistro.
  • RICORSO TERZI: Garanzia che copre i danni a cose di terzi causati dall’incendio delle cose assicurate. Ad esempio: l’incendio della mia abitazione arreca danni anche all’appartamento di fianco di proprietà di terzi. Le pretese risarcitorie dei terzi danneggiati saranno soddisfatte da questa garanzia.
  • RISCHIO LOCATIVO: Copre i danni causati dall’incendio all’immobile locato per quegli eventi la cui responsabilità possa essere ricondotta all’inquilino. Ad esempio: A causa di una mia negligenza è scoppiato un incendio che ha danneggiato l’abitazione dove sono affittuario. In questo caso la garanzia risarcirà i danni al proprietario.

Nella maggior parte delle condizioni di polizza più recenti molte delle estensioni di garanzia incendio sopra riportate sono spesso ricomprese nella garanzia incendio base senza necessità di essere richiamate individualmente nella polizza incendio.

Quali sono le clausole speciali e le garanzie accessorie che posso inserire nella polizza incendio?

Sono le cosiddette garanzie accessorie all’incendio che per la loro operatività devono essere espressamente richiamate e che possono avere un’incidenza importante sul premio complessivo di polizza. Alcuni esempi sono:

  • EVENTI SOCIOPOLITICI: Copre i danni causati da atti dolosi di terzi sulle cose assicurate. Rientrano in questa definizione gli scioperi, gli atti vandalici, i tumulti, le sommosse, il terrorismo, il sabotaggio.
  • EVENTI ATMOSFERICI: Copre i danni causati ai beni assicurati da fenomeni atmosferici come trombe d’aria, uragani, grandine, bufere, tempeste di eccezionale portata.
  • SOVRACCARICO DI NEVE: Copre i danni che può subire il fabbricato o il suo contenuto per l’improvviso crollo del tetto a seguito di sovraccarico di neve.
  • TERREMOTO: Copre i danni conseguenti a movimenti tellurici. E’ una garanzia concessa molto raramente e soltanto a determinate condizioni. Spesso è operante nelle polizze per i rischi industriali, ma non è sfortunatamente ancora diffusa per le abitazioni.
  • FUMO: Copre i danni causati dal fumo fuoriuscito dagli impianti di produzione di calore.
  • Acqua condotta: Garanzia che copre i danni causati ai beni assicurati da fuoriuscita e spargimento di acqua a seguito di rottura accidentale di pluviali, grondaie, impianti idrici, igienici o di riscaldamento.
  • SPESE PER LA RICERCA E RIPARAZIONE DEI GUASTI: Copre le spese sostenute per ricercare e riparare la rottura che ha dato origine al danno. Sono comprese sia le riparazioni delle tubazioni collocate nei muri o nei pavimenti, sia le relative spese sostenute per demolire e ripristinare le parti di fabbricato interessate.
  • ANTICIPO INDENNIZZI: Per sinistri di particolare gravità e che richiedono tempi lunghi per la definizione e la liquidazione del danno complessivo, questa garanzia da la possibilità di richiedere degli anticipi sul totale del danno rimborsabile fino ad un massimo del 50% dello stesso e solo se sono trascorsi almeno 90 giorni dal momento della denuncia.
  • MAGGIORI SPESE:  Copre i costi sostenuti per consentire la prosecuzione dell’attività in tempi brevi.
  • ONORARI DEI PERITI: Copre le spese sostenute dall’assicurato per la stima dei danni da incendio, le misurazioni, le ispezioni effettuate dal perito di parte durante la ricostruzione dei beni danneggiati.
  • COLPA GRAVE: Clausola che consente il risarcimento del danno anche in caso di colpa grave da parte dell’assicurato o del contraente (gravi omissioni, negligenze, imprudenze, imperizia).

 

CONTATTACI

 

Articoli simili che potrebbero interessarti

Lascia un Commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato.